Home

Fondato in Italia nel 2004, l’Osservatorio Internazionale Archeomafie è una ONG che promuove studi e ricerche sul tema degli scavi clandestini e del traffico illecito internazionale di opere d’arte e reperti archeologici. 

Il termine “archeomafie” nasce dalla constatazione che tali attività illecite sono operate da organizzazioni criminali complesse che presentano alcune peculiarità caratteristiche delle associazioni per delinquere di stampo mafioso.

In collaborazione con Liberarcheologia, l’Osservatorio Internazionale Archeomafie pubblica annualmente dal 2009 “Archeomafie“, la prima rivista scientifica del settore pubblicata in Italia, inserita nell’elenco delle Riviste Scientifiche dall’ANVUR – Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (Delibera n. 17 del 20/02/2013 ai sensi del DM 76/2012), della quale l’Osservatorio Internazionale Archeomafie, nel sostenere il diritto di libero accesso alla ricerca, alla cultura e al sapere, secondo la filosofia open access, consente la libera riproduzione e diffusione cartacea e digitale , purché per uso personale di studio e di ricerca, citando sempre la fonte.

La biblioteca privata dell’Osservatorio Internazionale Archeomafie, vanta, inoltre, una raccolta delle più importanti pubblicazioni scientifiche sull’argomento edite in Italia e all’estero.

Sede legale: Piazza S. Maria La Nova, 12, CAP 80134, Napoli, Italia

Presidente: Tsao Cevoli

Direttore: Lidia Vignola

Facebook: @osservatorioarcheomafie

E-mail: redazione@archeomafie.org